LA REVISTA l'industriale presenta nuevas y utilizadas máquinas herramientas disponibles de los mejores distribuidores europeos y también entrevistas, economía, exposiciones, noticias de la industria...

SABER MÁS»
Vanni Vignoli è il nuovo presidente di Europump
Tra gli obiettivi prosegue il lavoro di supporto alla Commissione Europea sui temi quali l'efficientamento energetico e la riduzione degli sprechi nel settore delle pompe

L'assemblea dei soci ha nominato Vanni Vignoli come nuovo presidente di Europump, l'Associazione dei fabbricanti europei di pompe con sede a Bruxelles.

Ingegnere, nel settore da oltre 20 anni, Vanni Vignoli è Head of Corporate Marketing all'interno di Caprari, gruppo italiano con sede a Modena, rinomato per pompe centrifughe, motori sommersi e soluzioni integrate per il ciclo dell'acqua. Vignoli ha ricoperto diversi incarichi, occupandosi ultimamente di Marketing strategico e di prodotto, della gestione di alcune aziende estere del Gruppo Caprari, con un focus sulle attività di Sales & Marketing. Dal 1° giugno 2021 ricoprirà la posizione di Direttore Ricerca e Sviluppo.

Vignoli partecipa da diversi anni ai tavoli di lavoro di Assopompe, l'Associazione federata Anima Confindustria che rappresenta i produttori italiani di pompe – un settore che genera un fatturato totale di circa 2 miliardi di euro e impiega un numero totale di addetti che supera le 7.500 unità (dati 2020 Ufficio Studi Anima).

«Il settore – inizia Vanni Vignoli, presidente neoeletto di Europump – continua a finanziare attività di ricerca e sviluppo per migliorare l'efficienza energetica dei prodotti e il risparmio delle risorse, ma lo sviluppo di tecnologie "intelligenti" è attualmente in primo piano. A livello europeo stiamo ragionando sul sistema nel suo complesso, partendo dagli apparati di controllo e monitoraggio del funzionamento dei prodotti che possano essere sorvegliati da remoto».

Per quanto riguarda il tema dell'impiego consapevole delle risorse, «il settore delle pompe ha un ruolo sempre più importante in tutte le applicazioni che utilizzano sistemi di pompaggio e di sollevamento. Europump - prosegue Vignoli - lavora supportando la Commissione Europea nello sviluppo di Direttive per l'efficientamento energetico e la riduzione degli sprechi, in particolare sul risparmio di acqua all'interno delle reti idriche, per costituire e rendere attivi i regolamenti ai quali il settore si deve adeguare. Lo scopo è garantire prodotti al top per i mercati e per l'ambiente utilizzando un approccio concreto ai temi della sostenibilità, elemento sempre più centrale e strategico per le imprese del settore sia in termini di aumento della competitività che di sviluppo di nuovi prodotti innovativi e green compliant. Vogliamo fare in modo che Europump sia sempre più riconosciuta nel mondo, non solo nel nostro settore, per l'attenzione su temi fondamentali come la salvaguardia dell'ambiente, l'efficienza energetica e il risparmio delle risorse per poter costruire insieme un sistema davvero efficiente e sostenibile per le nostre imprese e per le generazioni future».

Assopompe, associazione italiana produttori di pompe federata Anima Confindustria, conta 60 soci, con un fatturato totale di circa 2 miliardi di euro e un numero totale di addetti che supera le 7.500 unità.
ANIMA Confindustria Meccanica Varia e Affine è l'organizzazione industriale di categoria che, all'interno di Confindustria, rappresenta le aziende della meccanica varia e affine. I macrosettori rappresentati da ANIMA sono: edilizia e infrastrutture; movimentazione e logistica; produzione alimentare; produzione di energia; produzione industriale; sicurezza e ambiente.